Le spedizioni dell'e-shop sono garantite.

MIELE: UNA PICCOLA GUIDA

MIELE: UNA PICCOLA GUIDA

Il miele è un composto zuccherino costituito da zuccheri semplici per l’80 % e da acqua per il 20 %. Alimento energetico e facilmente digeribile, contiene tanti elementi indispensabili per la nostra salute.
E’ molto comune sulle nostre tavole, sia perchè si sposa bene con i formaggi, alimenti praticamente privi di zucchero, e sia perchè molto spesso viene usato come dolcificante nel latte o in altre bevande al posto dello zucchero bianco.
Tra le tipologie più note vi sono sicuramente:
miele millefiori;
miele di fiori d’arancio.
In questo articolo ve ne presenteremo altre, sicuramente meno diffuse, ma non meno pregiate e ricche di proprietà benefiche, e risponderemo a una domanda molto comune: la cristallizzazione è un difetto del miele? La soluzione, tra un po’…
Partiamo dal miele di melata. Sapevate che è l’unico miele che le api producono non partendo dal nettare dei fiori? Si presenta di colore scuro, sapore leggermente aspro ed ha una consistenza particolarmente fluida.Oltre ad essere naturalmente privo di glutine, questo alimento risulta un antibiotico 100 % naturale da tenere sempre in casa. Si abbina molto bene a formaggi affumicati e stagionati.
Passiamo al miele di sulla. L’avete mai provato? Quest’ultimo si presenta chiarissimo e tende a diventare bianco quando cristallizza. Ha un sapore molto delicato e una consistenza tendenzialmente liquida. Ricco di vitamina A, B e C, risulta un ottimo regolatore delle funzionalità di fegato e intestino. Il suo gusto delicato lo rende adatto ad abbinamenti con formaggi freschi, pietanze in agrodolce e carni bianche.
Ultimo consiglio, ma non per importanza è quello di provare il miele di eucalipto: un miele monofloreale dal colore ambrato, che ha una consistenza densa e cremosa. Presenta proprietà antisettiche, antivirali e antibatteriche, quindi costituisce uno dei nostri migliori alleati contro i malanni invernali, e in più è molto ricco di flavonoidi, che gli conferiscono proprietà antiossidanti. Il suo odore intenso lo rende adatto per abbinamenti con formaggi mediamente stagionati e dal gusto piccante.
Vi avevamo promesso una curiosità ed eccovi serviti:la cristallizzazione del miele è un difetto puramente estetico, che non compromette la qualità del prodotto.
Il miele quando cristallizza appare separato in due strati: la parte cristallina in basso e la parte liquida sopra. Si consiglia, per ritardare il processo, di conservarlo ad una temperatura non superiore ai 20° C.

I NOSTRI PRODOTTI